L’ASCOLTO

Pubblichiamo qui sotto una bella lettera del nostro Presidente Onorario, Luigi Cappella, rivolta a tutti noi per ricordarci l’importanza dell’ascolto e anche la ricorrenza della strage di Fragheto dopo la quale i sopravvissuti seppero occuparsi della ricostruzione con fiducia. Guardiamo a loro per la nostra ripartenza!

Pennabilli, 7 Aprile 2020

Si, si, L’ASCOLTO è la cosa più importante.

Degli scienziati, dei guru, di Borrelli, dei virologi, medici e filosofi, storici, ecc, ecc, ecc.

Ma fate qualche telefonata per ascoltare, anche ai bottegai, agli artigiani, ai boscaioli, agli operatori turistici, alle sartorie, ai bar delle periferie, ai barbieri, agli operai, agli edili, ai camerieri, ai contadini, ai volontari e magari a qualche novantenne con la terza elementare!!!
Poi cercate il miglior punto di equilibrio possibile!

Settantasei anni fa veniva compiuta la strage di FRAGHETO. Ricordiamo le vittime in silenzio e con commozione. Ma ricordiamo anche i sopravvissuti, che il giorno dopo seppero ritrovare la voglia di continuare a vivere ed iniziarono la ricostruzione.

Il mio auspicio è che ciascuno di noi, nessuno escluso, dia la sua mano per ripartire con entusiasmo, SUBITO, ADESSO, verso un mondo ancora migliore, rispetto a quello che c’era prima del CORONAVIRUS.

Grazie.
Luigi Cappella. Presidente onorario Associazione culturale D’LA’ DE’FOSS’.